Biblioteca – Regolamento

Di seguito le modalità di funzionamento della biblioteca.

Art. 1 Accesso alla biblioteca

L’accesso alla biblioteca, ubicata presso la scuola primaria “G.Modugno” Via T. Tasso, 59 – Bitritto, sarà libero a tutti i residenti nel comune senza distinzione di età, di razza, di lingua e di religione ed agli alunni frequentanti le scuole elementari di Bitetto, Adelfia II Circolo e Modugno I Circolo, scuola media di Bitetto e I.T.C. “T.Fiore” di Modugno.
L’accesso è consentito a gruppi di alunni di singole classi o di intere scolaresche previo appuntamento da richiedersi telefonicamente.
L’accesso in biblioteca deve avvenire con un comportamento rispettoso degli altri e del patrimonio pubblico.

Provvedimenti motivati del Dirigente scolastico della scuola possono:

  • allontanare dalla sede persone che persistono nel mantenere un comportamento molesto;
  • limitare temporaneamente l’accesso ai locali della biblioteca al fine di migliorare la funzionalità dei servizi;

Art. 2 Orario

L’orario di apertura al pubblico della biblioteca è stabilito, in circa 40 ore settimanali così articolate:

  • dalle ore 8.30 alle ore 13.30 dal lunedì al sabato
  • lunedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30.
  • compatibilmente con le norme che disciplinano i rapporti di impiego del personale addetto:
  • 1 assistente amministrativo;
  • insegnanti in attività aggiuntiva rispetto all’attività di insegnamento;

Con motivato provvedimento, il dirigente può stabilire i periodi di chiusura della biblioteca per lavori straordinari o ricorrenti di manutenzione dei locali, delle attrezzature e delle suppellettili documentarie o per altre esigenze, curando che le chiusure avvengano nei periodi di minore accesso del pubblico e dandone chiara e tempestiva informazione all’utenza.

Art. 3 Consultazione in sede

La consultazione dei cataloghi della biblioteca è libera e gratuita, come pure la consultazione in sede dei volumi e delle pubblicazioni possedute dalla biblioteca.

Art. 4 Concessione del prestito domiciliare

È consentito il prestito a domicilio dei libri a tutti coloro indicati nell’art. 1 che ne facciano richiesta, forniscano dati anagrafici e indirizzo e presentino un documento di identità legale, i cui estremi saranno annotati dal bibliotecario. Il richiedente il prestito si impegna a rispettare le condizioni stabilite dal presente regolamento.

Art. 5 Tessere del prestito

Chiunque desideri ottenere il prestito a domicilio deve farne richiesta scritta agli addetti alla biblioteca ed ottenere una tessera intestata a suo nome. La tessera è contraddistinta da un numero d’ordine. Di ogni tessera rilasciata si terrà nota in apposito registro.

Art. 6 Esclusione dal prestito

Sono di regola esclusi dal prestito domiciliare:

  • le enciclopedie, i dizionari, i repertori bibliografici ed in generale le opere di consultazione ed il materiale che per il loro precario stato di conservazione, non sono ammessi al prestito;
  • i libri d’uso frequente nella sala di lettura;
  • i fascicoli delle annate in corso dei periodici e delle riviste;
  • i giornali non rilegati in volume;
  • i libri che si trovino in tale stato di conservazione da non poter essere prestati senza pericolo di danno;
  • i libri donati con espressa condizione di non ammissione al prestito;
  • i libri di recente acquisto per il primo mese da che sono entrati in biblioteca;
  • il materiale raro e di pregio;
  • CD-Rom.

Art. 7 Numero di opere che possono essere prestate

Ad una stessa persona non si possono prestare più di due opere, né più di quattro volumi per volta. È vietato un nuovo prestito quando non siano stati restituiti, dopo la scadenza, tutti i volumi ricevuti precedentemente.

Art. 8 Durata del prestito

Il prestito di ogni opera ha la durata massima di 20 giorni, rinnovabili, se l’opera non è stata nel frattempo prenotata. È facoltà del responsabile, in casi particolari, di prorogare detto periodo o di chiedere la restituzione delle opere anche prima della scadenza del termine. Possono essere prenotate le opere che in quel momento sono già in prestito domiciliare. La prenotazione è accettata solo dopo presentazione della tessera personale di iscrizione al prestito.

Art. 9 Restituzione non puntuale o mancata

Qualora il materiale prestato non sia restituito nei termini stabiliti, viene inviato all’utente interessato un avviso di sollecito con richiesta di restituzione del materiale entro 5 giorni dall’avviso. Riuscito vano il tentativo si procederà a norma di legge. In caso di non restituzione del materiale prestato, o di restituzione effettuata oltre il termine indicato dal secondo avviso di sollecito e in caso di constatato danneggiamento delle opere prestate, è previsto il rimborso del danno patrimoniale provocato.

Art. 10 Servizio di consulenza bibliografica

La biblioteca presta particolare attenzione ai servizi di informazione bibliografica, utilizzando a favore del pubblico le strumentazioni e le tecnologie più opportune, anche di tipo informatico e telematico. Offre, inoltre, indicazioni sulle possibilità che il mondo dell’informazione propone, in relazione di esigenze espresse. Il personale docente è in grado di assistere i docenti e gli alunni delle scuole consorziate nel proporre attività di approfondimento di tematiche di particolare interesse e suggerimenti circa la costruzione di percorsi bibliografici.