Progetto “Cinema e Scuola”

… La suggestione del cinema affascina i bambini. Una sala buia con tante persone, una grande storia che viene raccontata per musica, immagini ed emozioni su uno schermo gigante. L’emozione condivisa con altri. E’ la magia del cinema e i bambini possono goderne e trasformarla in un’esperienza costruttiva ed estremamente positiva per lo sviluppo…

Anche quest’anno tutti i nostri alunni della scuola primaria sono stati al cinema per assistere alla proiezione di un film, scelto e selezionato dagli insegnanti, sulla base della programmazione educativo-didattica dell’anno scolastico in corso.

Il film è un’occasione per incontrare il mondo del cinema, per comprendere il significato di una storia, ma diviene anche un’occasione per comprendere meglio se stessi e conoscere realtà culturali, storiche e sociali diverse e lontane, favorendo così la comprensione, l’accettazione e il rispetto dell’altro.
Clicca qui per continuare a leggere… 

Gli spunti di riflessione sui messaggi, insiti ad ogni opera, danno la possibilità ai docenti di lavorare trasversalmente sui contenuti.
Gli obiettivi specifici del progetto sono:

  • educare gli alunni a diventare spettatori consapevoli;
  • sviluppare riflessioni sulle tematiche emerse;
  • motivare l’apprendimento utilizzando modalità vicine agli interessi degli alunni;
  • avviare gli alunni a comprendere la trama di un film;
  • produrre testi e immagini.

Il film, inoltre, offre ottimi spunti per ascoltare bella musica, parlare di cinema con i bambini, accompagnarli a scoprire film importanti e tuttavia non così conosciuti come meriterebbero, specie dai più piccoli. Gli alunni, così, vivono il cinema in modo stimolante e divertente!

Il “Nuovo Fantarca” presso il cinema “Galleria” ha permesso loro di trascorrere una bella mattinata insieme vedendo qualcosa di interessante.
Al termine si è tenuto un dibattito condotto dalla dott.ssa Rosa Ferro, esperta di didattica del cinema e degli audiovisivi per ragazzi, che ha accompagnato i giovani spettatori nella lettura e analisi del film visionato, confrontandosi sulle sensazioni e le molte tematiche emerse.

IL CALENDARIO DELLE PROIEZIONI

Film

Data

Classi

Giotto l’amico dei pinguini 30/11/2017 terze
Giotto l’amico dei pinguini 01/12/2017 seconde
Giotto l’amico dei pinguini 01/12/2017 prime
Il viaggio di Fanny 18/01/2018 quinte
Emoji 27/02/2018 quarte

Tutti gli alunni hanno partecipato con entusiasmo ed hanno apprezzato questo modo piacevole e “divertente” di imparare. In classe, in seguito, hanno riflettuto sul film con compagni e docenti, ricercando risposte alle domande emerse e hanno approfondito le nuove conoscenze attraverso letture, discussioni e disegni.

SCHEDE CRITICHE DEI FILM

  • GIOTTO L’AMICO DEI PINGUINI

Giotto è un simpatico cagnolone, un bellissimo e dolcissimo pastore maremmano. Scodinzola per l’incantevole cittadina di Warrnambool, una località sul mare in Australia. Nella fattoria del suo padrone Swampy, ognuno ha il suo compito, e quello di Giotto è di fare la guardia alle galline. Ma in realtà proprio non gli riesce, tuttavia è un eccellente combina guai! Ne sanno qualcosa i cittadini di Warrnambool, che dopo la sua ennesima e disastrosa incursione in città, lo fanno punire da un giudice severo. Giotto viene confinato nel recinto della fattoria, con il divieto assoluto di uscire. Nel frattempo i piccoli pinguini che abitano l’isolotto di fronte alla costa, sono minacciati dai continui attacchi delle volpi che hanno imparato ad attraversare il canale. L’intera città è preoccupata per le sorti dei pinguini. Il simpatico pasticcione, così, ha una sola possibilità per tornare in libertà: salvare i suoi piccoli amici pinguini dalle volpi. Riuscirà a diventare l’eroe di Warrnambool e salvare i Pinguini?

Temi: il valore dell’amicizia e della condivisione; la ricerca della libertà da parte dei bambini e di uno spazio in cui sentirsi al riparo dalle paure degli adulti; l’importanza della famiglia per apprendere regole, ruoli e senso di comunità e protezione.

Note: ispirato ad una storia vera, il film è una gradevolissima commedia adatta ad ogni pubblico.

  • IL VIAGGIO DI FANNY

Francia, 1943. Durante l’occupazione nazista Fanny, dodici anni, viene mandata insieme alle due piccole sorelle in un istituto per bambini ebrei con l’obiettivo di farle arrivare in Svizzera e salvarle. Ma il viaggio non è così semplice e i nazisti sono dappertutto. A Fanny e alle sue sorelle si associano altri otto bambini e insieme affronteranno un difficile viaggio verso il confine svizzero tra paure, inaspettati incontri, ma anche tanta collaborazione e solidarietà.

Temi: il nazismo e l’antisemitismo raccontati attraverso gli occhi dei bambini; la resistenza silenziosa di chi si è opposto al nazismo aiutando gli ebrei; l’istinto alla sopravvivenza e la ricerca della libertà nei bambini come negli adulti.

Note: il film traspone sul grande schermo l’omonimo libro autobiografico di Fanny Ben-Ami, sopravvissuta all’Olocausto.

  • EMOJI – ACCENDI LE EMOZIONI

Nello smartphone di Alex, adolescente imbranato, esiste la cittadina di Messaggiopolis, abitata da faccine rotonde e diligenti che scattano al minimo tap tap sul cellulare. Ciascuna nella propria vetrina è pronta a posare con il sorriso più smagliante, gli occhioni più languidi, l’espressione più sconcertata per essere selezionata dall’utente, che tiene nel palmo della mano il destino del loro mondo. Tra i vari emoticon c’è Gene che vorrebbe essere un emoji “bah” come i suoi genitori, ma è nato senza filtro, può sgranare gli occhi e sformare la bocca a piacimento, assumendo espressioni non incasellabili. Il proprietario del telefono si insospettisce e si prepara a formattare il cellulare, diffondendo il panico tra i minuscoli abitanti digitali.

Temi: la comunicazione delle emozioni attraverso lo smartphone e i social media; il timore di sembrare diversi, fuori dagli schemi; saper riconoscere le sfumature delle proprie emozioni e saperle nominare.

Scrivi un commento